TIRO
Il tiro è uno dei gesti tecnici più complessi, e non solo del basket. Gli aspetti fondamentali di equilibrio in salto, decontrazione muscolare nel pieno controllo gestuale, aggancio visivo del bersaglio, rendono determinante l’allenamento funzionale del giocatore al pari dell’attività di specializzazione tecnica. In questo Claudio Papini fu precursore di una metodologia analitica di insegnamento del gesto che Andrea Angelici ripropone tenendo conto (in quanto perfettamente compatibile) delle nozioni funzionali con cui l’allenamento fisico al servizio del basket ha arricchito negli ultimi anni il nostro know-how. (Video 1)

PARTENZE
Ha senso sviluppare una didattica delle partenze avulsa dalle soluzioni a canestro? Difficile rispondere… Maurizio Massari, attraverso i filmati organizzati da Mauro Corradetti ci mostra una metodologia integrata, in cui ogni partenza è sempre finalizzata con una soluzione a canestro, a riprendere il “come, quando e perché” che Claudio Papini voleva associato ad ogni fondamentale proposto sul campo. (Video 2 – 3)

1c1
Troppo spesso, proponendo situazioni di 1c1, si pensa di dover presentare passaggi complessi e difficili. In realtà la didattica dell’1c1 è legata principalmente a due aspetti: il totale controllo di corpo e palla e la corretta valutazione dell’atteggiamento difensivo. Raffaele Rossi presenta una progressione finalizzata a far sperimentare un volume ampio di situazioni facilitate per l’attacco tali da permettere un vissuto significativo di come riconoscere un vantaggio, come prenderlo e come mantenerlo. (Video 4)

L’organizzazione dei filmati è di Mauro Corradetti.

Video 1

Video 2

Video 3

Video 4