AT_Mental_Training_1DIFESA E SETTORE GIOVANILE
ALCUNE IDEE
Nell’ambito della costruzione del giocatore di basket è ormai obiettivo comune quello di far crescere atleti autonomi, responsabili, in grado di reagire rapidamente alle situazioni sempre differenti che si vengono a creare nel campo. In poche parole, capire come funziona il gioco. Di conseguenza determinare ed utilizzare gli strumenti più idonei al raggiungimento di questo obbiettivo. Relativamente all’aspetto difensivo del gioco capire da dove arriva il pericolo, intuire cosa sta per accadere, avere un idea di come ci si può rendere utili, sono qualità che debbono far parte del bagaglio del giocatore fin da piccolo. Le cose da insegnare sono tante, gli strumenti metodologici sono vari, non è quindi mia intenzione presentare un trattato organico e completo sull’insegnamento della difesa a livello giovanile. Mi voglio soltanto soffermare su alcuni aspetti che considero importanti, oltre che da un punto di vista teorico, soprattutto da un punto di vista pratico: il tipo di esercizi che ritengo più utili, come si possono variare e regolare. Particolare attenzione ho rivolto verso esercitazioni poco o per nulla standardizzate, che, a mio avviso, rappresentano lo strumento prioritario (anche se non esclusivo) per l’insegnamento della difesa. Ripeto ho trattato soltanto alcuni aspetti, ma da questi si può evincere una logica applicabile anche a situazioni distinte.

segue nell’ Allegato 1 e Allegato 2